pesca, alleanza cooperative: in europa occorre maggior equilibrio tra tutela risorse e occupazione – la cooperazione italiana a bruxelles per un incontro con renata briano e paolo de castro

pesca: alleanza cooperative, appelli a Welfare per cassa integrazione caduti nel vuoto – troppi imbarcati esclusi – occorre trovare soluzione
11 Ottobre 2016
d.m. 11/10/2016 n.5602- modifica del dm 18/11/2014 per quanto concerne il finanziamento del sostegno accoppiato.
12 Ottobre 2016

(Roma, 11 ottobre 2016) “Per rilanciare il settore ittico italiano ed europeo, occorre che la politica comunitaria riesca a tenere meglio in equilibrio la difesa degli stock e quella dei livelli occupazionali, coinvolgendo maggiormente gli operatori del settore nelle scelte di gestione. E’ importante che venga dato il giusto peso alle istanze dei pescatori che operano nel nord e nel sud dell’Europa. Troppo spesso infatti ancora registriamo scelte legislative non sempre in linea con la realtà italiana e mediterranea. Occorre più concertazione. La battaglia sulla riduzione della taglia minima commerciale delle vongole, vinta dai pescatori italiani con il supporto della politica nazionale, è l’esempio evidente che quando il confronto c’è, le cose funzionano”. Così l’Alleanza delle cooperative settore pesca che ha partecipato a Bruxelles ad un incontro con gli eurodeputati Renata Briano e Paolo De Castro

 Cliccare qui per scaricare il comunicato