news agricoltura

Roma, 1 giugno 2018 – “Formuliamo i migliori auguri di buon lavoro al neo ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio per il suo nuovo incarico da Ministro assunto oggi con il giuramento a Palazzo del Quirinale. L’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari è pronta a lavorare insieme con il Ministro, con un atteggiamento di proficua collaborazione, a tutela di un comparto come quello agroalimentare così strategico per la crescita e il prestigio del nostro Paese. Ci sono diversi dossier europei che vanno affrontati con urgenza, a partire dal nuovo quadro di sostegno della politica agricola, per i quali sarà fondamentale l’azione del governo italiano sin dai prossimi giorni”.

cliccare qui per scaricare il comunicato

Foggia, 16 maggio 2018 – “Il Protocollo di filiera del grano duro siglato a Roma lo scorso dicembre ha dato inizio ad un percorso che entra ora nella fase operativa, con la stesura di un disciplinare ad hoc per il miglioramento qualitativo delle produzioni”. Lo ha annunciato la Coordinatrice del settore Cereali dell’Alleanza cooperative agroalimentari Patrizia Marcellini nel suo intervento ai Durum Days, l’evento internazionale sul grano duro a cui partecipano tutti i soggetti della filiera in corso di svolgimento oggi a Foggia.

cliccare qui per scaricare il comunicato

Foggia, 16 maggio 2018 – Produzione mondiale in aumento (38,5 milioni di tonnellate, +3,2%) per il grano duro, trainata dal forte recupero produttivo dei due grandi paesi produttori del Nord-America, Canada e Stati Uniti, che insieme al Messico esportano oltre i ¾ del frumento duro. In Canada l’aumento produttivo stimato è del 15%, cifra che raddoppia negli Stati Uniti, in cui si prevede un incremento pari ad un + 38% delle semine. Sono queste le prime stime elaborate della società di ricerca Areté e presentate oggi a Foggia in occasione della seconda edizione dei Durum Days, l’evento internazionale che vede riunita tutta la filiera del grano duro e della pasta.

cliccare qui per scaricare il comunicato

10 maggio 2018 – Potrebbe essere la prima estate senza crisi per la peschicoltura europea se le prime indicazioni dovessero confermare un calo produttivo significativo dovuto in particolare ai danni da gelo registrati nelle principali aree produttive ma secondo l’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari “anche se la prossima campagna non dovesse risultare disastrosa come quella degli scorsi anni, permangono tuttavia incognite dovute a problemi strutturali che minano la competitività del comparto e che devono assolutamente essere affrontati, a partire dalla insufficiente aggregazione commerciale”.

cliccare qui per scaricare il comunicato